• Smagliature

  • Addominoplastica

  • Biorivitalizzazione

  • Blefaroplastica

  • Botulino

  • Cicatrici_acne

  • Epilazione_definitiva

  • fotoringiovanimento

  • Iperidrosi

  • Laser_chirurgia

  • Laser_vascolare

  • Mastoplastica_additiva

  • Peelings

  • Tumori_cutanei


La fotovaporizzazione con laser superpulsato è una tecnologia che consente di rimuovere una considerevole varietà di neoformazioni cutanee benigne garantendo ottimi risultati estetici rispetto alla chirurgia tradizionale, il più delle volte senza la necessità di anestesia locale, in tutta sicurezza.

Fotovaporizzazione laser

Le neoformazioni cutanee asportabili con questa metodica sono numerose: nei, nevi tuberosi, cheratosi o verruca seborroica, fibroma pendulo, xantelasma, verruca piana, nevo di miescher, macchie solari, angiocheratoma, adenoma sebaceo, papula fibrosa, fibroma cutaneo, fibropapilloma e altre.

La seduta ha durata variabile in base al numero ed alle dimensioni delle neoformazioni da asportare, la maggior parte delle volte non richiede l'utilizzo di anestesia locale iniettiva, la neoformazione viene fotovaporizzata dal raggio laser superpulsato con estrema precisione e senza danneggiare i tessuti sani circostanti. Al termine della seduta viene applicato un unguento antibiotico e, per le lesioni più grandi, una medicazione.

La medicazione, quando necessaria, andrà rinnovata tutti i giorni per circa 5 - 7 giorni, successivamente sarà applicata crema riepitelizzante per altri 15 giorni.

Dopo il trattamento è fatto divieto di esporsi al sole per almeno 45 giorni, è necessario quindi applicare con costanza crema solare con fattore di protezione 50+.


Prenota una visita 

Leggi anche: